Uomini e donne per e con la Federazione

In questa sede desideriamo presentarvi le personalità che gestiscono la Federazione Raiffeisen, vi collaborano o lavorano a stretto contatto, svolgendo svariate funzioni al suo interno.
Gli intervistati vi racconteranno la loro attività all’interno della Federazione, ma non solo. Queste pagine saranno costantemente aggiornate con nuovi contributi, quindi tornate spesso a trovarci.


Ines Addonizio

Ufficio Sviluppo Aziendale

Da settembre 2018 collabori con la Federazione Raiffeisen. Di che cosa ti occupi nello specifico?

Lavoro nell’ufficio Sviluppo Aziendale dove, su incarico della Direzione Generale e in stretto accordo con quest’ultima, eseguo studi e coordino progetti su servizi e prodotti innovativi, a cui è quindi in parte legato il successo della Federazione stessa. Quale interfaccia tra la Direzione Generale e i reparti interni, sviluppo inoltre temi specifici e curo i rapporti con consulenti, professionisti e partner esterni.

Come descriveresti il fulcro della tua attività?

Sono una persona molto pratica. Attualmente, la mia attività è incentrata sulla pianificazione e il controllo degli obiettivi qualitativi e quantitativi del reparto, ma anche sul potenziamento della collaborazione tra le varie unità organizzative. I temi che deve affrontare la Direzione Generale sono molteplici e spaziano dall’energia alla programmazione fino a materie più tecniche. Particolarmente interessante è stata, ad esempio, l’attività organizzativa e il supporto che abbiamo offerto al responsabile del progetto sul sistema di tutela istituzionale delle Casse Raiffeisen (IPS).

Quali precedenti esperienze hai apportato alla Federazione?

Conclusi gli studi in economia a Trento, ho lavorato per 14 anni nell’ambito della previdenza complementare, gli ultimi dei quali in veste di vicedirettrice di PensPlan. Sono quindi seguiti sette anni in una banca, nel settore del Private Banking (sviluppo di nuovi servizi Family Office come pianificazione successoria, organizzazione e sviluppo processi, personale e supporto alla direzione). Ho anche sostenuto l’esame di promotore finanziario. Credo che i miei punti di forza in tema di organizzazione e time management, coniugati con la mia perseveranza, possano contribuire a un’efficace realizzazione dei progetti per il reparto Sviluppo Aziendale.

Quali sono gli aspetti del tuo lavoro che ti stanno particolarmente a cuore?

Per me è importante avere regole e obiettivi chiari, ma anche un certo spazio di manovra nell’organizzazione della mia attività. Essendo una persona concreta, mi aspetto lo stesso da chi mi sta intorno, ad es. con risposte rapide. Altri aspetti essenziali per me sono la competenza, l’onestà e l’affidabilità, da parte della direzione e dei colleghi. Infine, il clima dev’essere buono: in fin dei conti, trascorriamo la maggior parte del tempo al lavoro.

Quali obiettivi ti sei posta per i prossimi anni?

Spero di avere l’opportunità di continuare a lavorare su progetti interessanti, perché ritengo importante un ambiente sfaccettato e stimolante. In particolare, mi piacerebbe occuparmi di innovazione e digitalizzazione.

Che cosa apprezzi maggiormente del tuo impiego?

La possibilità di organizzare autonomamente un’attività così varia e di apprendere sempre cose nuove nello scambio con gli altri. Lavorare a stretto contatto con la Direzione Generale implica essere sempre informata.

Quali sfide devi affrontare sul lavoro?

Quotidianamente devo riunire tutti i soggetti coinvolti e andare attivamente alla ricerca di soluzioni per operare in modo mirato. Per riuscirci, è richiesta massima precisione e organizzazione, ma anche la capacità di lavorare in squadra.

In che modo riesci a bilanciare gli impegni lavorativi?

Sono una persona molto intraprendente che ama stare in compagnia: mi piace trascorrere il mio tempo libero in famiglia e con gli amici. Essendo una sportiva (pratico jogging ed escursionismo, ma vado anche in mountain-bike e barca a vela), sono spesso all’aria aperta, se possibile in mare. Ritengo che il denaro per i viaggi sia quello speso meglio! Il buon cibo è un piacere e una passione, ma apprezzo anche la lettura e il cinema. Da circa un anno rivesto con piacere la carica di vicepresidente del Club Bozen-Bolzano, Soroptimist International, un’organizzazione mondiale molto dinamica che raggruppa donne altamente qualificate, impegnate nel mondo del lavoro.

Qual è il motto a cui ti ispiri?

"Carpe diem": cogli l’attimo e goditi la vita perché non è eterna. Sono molto riconoscente per tutto ciò che ho raggiunto sin qui e sono certa che la crescita personale e professionale sarà una costante della mia vita futura, perché ho sempre bisogno di nuove sfide.