La qualifica professionale dei revisori

La Federazione Cooperative Raiffeisen si è sempre impegnata a promuovere in modo particolare la professionalità dei propri revisori: attraverso una severa procedura di selezione e una mirata attività di formazione e aggiornamento, garantisce che questi dispongano delle conoscenze tecniche e delle competenze sociali necessarie.

Gli standard qualitativi

Gli standard qualitativi dell’attività di revisione sono oggetto di costante adeguamento ai mutati requisiti. Anche nell’anno in corso, i revisori potranno usufruire della formazione in materia di metodologie operative (principi internazionali di revisione “ISA”), così da superare il relativo esame di qualità previsto dalla direttiva UE.

Formazione

La menzionata legge regionale regolamenta dettagliatamente i requisiti e la formazione di un revisore di cooperative. I relativi articoli 22 e 23 sono stati, tuttavia, dichiarati illegittimi dalla Corte costituzionale, poiché, di fatto, avrebbero stabilito un nuovo profilo professionale mentre, in base all’art. 117 comma 3 della Costituzione della Repubblica Italiana, ciò può avvenire esclusivamente con una legge dello Stato. In conseguenza di questa sentenza, non sarebbe più riconosciuta la qualifica professionale acquisita ai revisori iscritti nell’elenco provinciale. Con l’aiuto dei nostri istituti centrali Confcooperative e Federcasse, è stato possibile inserire la maggior parte dei revisori nell’elenco nazionale, permettendo loro di continuare a svolgere l’attività di revisione.