News

Un nuovo Presidente alla Prima & Nuova Cantina Sociale di Caldaro

Le elezioni per il rinnovo dei vertici della Prima & Nuova Cantina Sociale di Caldaro erano previste per l’autunno, ma il Presidente Hansjörg Wirth Anderlan ha rimesso il suo mandato anticipatamente.

Dal 1982, Hansjörg Wirth Anderlan riveste diversi ruoli all’interno della Prima & Nuova Cantina Sociale di Caldaro e per 20 anni ha ricoperto la carica di Presidente. A metà dicembre ha rimesso il suo mandato, con un anno di anticipo rispetto alle elezioni previste per l’autunno prossimo.

Cambio generazionale
“Lascio per motivi di salute e per dare spazio ai giovani”, così Hansjörg Wirth Anderlan ha motivato la sua scelta. Due sono i candidati che si sono presentati all’assemblea generale per succedergli: il Consigliere Mathias Lobis ha ottenuto 162 voti, mentre Manfred Schullian, rinomato avvocato bolzanino, sostenuto da Anderlan, ne ha ottenuti 215. “Schullian dispone dell’autorevolezza necessaria e da sempre è legato al mondo vinicolo”, ha commentato Anderlan soddisfatto.

Una lunga tradizione vinicola

La cantina sociale di Caldaro vanta una lunghissima tradizione in campo vitivinicolo. Nel 1900, le prime famiglie di vignaioli di Caldaro si associarono per la lavorazione congiunta delle uve, dando così origine alla Prima Cantina Sociale. Insieme al successo, crebbe anche il numero dei soci e, già nel 1925, venne costituita la seconda “Nuova” cantina sociale. Dall’unione di queste due cooperative con la Cantina del Barone Josef di Pauli è nata, nel 1961, la Prima & Nuova Cantina Sociale di Caldaro, che oggi conta 507 viticoltori impegnati nella lavorazione di 300 ettari di terra.

Nuovi obiettivi strategici
Il nuovo Presidente si è espresso chiaramente riguardo agli obiettivi che intende perseguire durante il suo mandato. “Abbiamo la possibilità di dare un nuovo orientamento alla cantina sociale e credo che ci riusciremo, poiché disponiamo di una maestranza motivata e di un Consiglio d’Amministrazione competente”, ha affermato Schullian. Un altro obiettivo è legato all’introduzione di un assortimento che renda possibile un ampliamento del mercato futuro.

La sede amministrativa della Prima & Nuova Cantina Sociale di Caldaro.
vai all'archivio