News

Un nuovo impianto fotovoltaico per la cooperativa Ortler

Il Direttore Hubert Unterweger verifica i pannelli solari sul tetto della cooperativa.

La cooperativa ortofrutticola Ortler ha compiuto un passo importante, mettendo in funzione il maggiore impianto fotovoltaico integrato mai installato fino ad oggi su un tetto in Italia. Un contributo concreto a favore della tutela ambientale.  

Sul tetto della cooperativa ortofrutticola Ortler di Laces, della superficie di oltre 500 metri quadrati, è stato installato un impianto solare in grado di produrre annualmente un milione di kilowattore d’energia elettrica, che la cooperativa impiegherà per il consumo proprio, a fronte di circa 1100 ore d’irraggiamento solare. “In tal modo, oltre alle mele abbiamo raccolto anche i frutti del sole”, ha commentato soddisfatto il Direttore Hubert Unterweger.  

Energia agevolata
Il nostro Paese si è impegnato nella riduzione delle emissioni nocive di CO2 nell’ambito del Protocollo di Kyoto e, pertanto, nel 2005 ha deciso d’incentivare finanziariamente le energie rinnovabili. Per ogni kilowattora prodotta, con una potenza superiore a 50 kWh, l’esercente ha diritto a 0,49 euro per 20 anni, al netto di uno scarto. La cooperativa Ortler è la prima impresa altoatesina a godere di tali incentivi: l’impianto realizzato coprirà il 25 percento del suo fabbisogno energetico.  

25 anni di garanzia
Il progetto della cooperativa ortofrutticola è stato elaborato a dicembre 2005 e presentato alla fine dello stesso anno. Già un anno dopo era stata avviata la fase di prova. I costi per l’impianto sono stati nell’ordine di 4,12 milioni di euro e, come ha ricordato Hubert Unterweger, saranno ammortizzati nell’arco di dieci anni. L’azienda produttrice S.E. Project del Veneto offre una garanzia di 25 anni sull’80 percento delle cellule solari, oltre ad assicurare una prestazione nominale di almeno il 90% dopo 12,5 anni e dell’80% dopo 25 anni.  

Una nuova era
Gli assessori provinciali Richard Theiner e Michl Laimer hanno accolto con favore l’iniziativa. “Dopo l’era del petrolio, si apre quella dell’energia solare”, ha affermato Laimer. Richard Theiner, invece, ha lodato l’impegno e il coraggio della cooperativa che ha “compiuto un investimento nella salute”. Oltre al Presidente Alexander Janser, al senatore Manfred Pinzger e al Vicesindaco Christian Stricker, erano presenti anche il senatore Paolo Giaretta, sottosegretario del Ministero per lo sviluppo economico, giunti da Roma per l’inaugurazione ufficiale dell’impianto.

vai all'archivio