News

RIS, il sistema nevralgico di Raiffeisen

Nel 1970 è stato creato un centro di calcolo all’interno della Federazione Raiffeisen. All’epoca, solo in pochi intuivano quale significato strategico si nascondesse dietro questa decisione per il Sistema Raiffeisen, di cui oggi il reparto rappresenta il nucleo nevralgico.

Da qualche tempo, gli agricoltori altoatesini ricevono tramite SMS precise informazioni riguardo le loro cooperative, grazie al software sviluppato a tal fine dal Sistema Informativo di Raiffeisen (RIS). Un suo ulteriore progetto di successo è il nuovo programma gestionale delle cooperative frutticole della Val Venosta.

Clienti soddisfatti
Il reparto principale del Sistema Informativo di Raiffeisen, con i suoi 107 collaboratori, è numericamente il più forte all’interno della Federazione Raiffeisen. Tra i clienti figurano, tra l’altro, 47 Casse Raiffeisen con 184 sportelli, l’Alpenbank, Raiffeisen Servizi Assicurativi, la Cassa Centrale Raiffeisen e la Compagnia d’assicurazioni Assimoco con 1400 sportelli dislocati su tutto il territorio nazionale. Nei servizi del RIS confidano anche 37 cooperative economiche, così come tutte le organizzazioni agricole di produttori.

Ampio servizio
“Forniamo un servizio a 360 gradi, collegando in rete come integratore di sistema le nostre prestazioni con quelle dei partner”, ha sottolineato il Direttore del reparto Helmut Stroblmair. Insieme alle aziende tecnologiche collegate, Raiffeisen OnLine e RUN (altri 70 collaboratori), il servizio comprende la programmazione, l’installazione in rete, la fornitura dell’hardware, così come lo sviluppo del software, la formazione e l’assistenza continua agli utenti.

Costi ridotti

Un sostanziale vantaggio consiste nel collegamento in rete e nell’implementazione dell’automazione, attraverso adeguate piattaforme tecnologiche operative. “In tal modo, è possibile ridurre notevolmente l’esborso dei singoli utenti”, ha affermato Helmut Stroblmair. Nell’arco di dieci anni, la quantità di dati elaborati è triplicata, mentre i costi sono cresciuti soltanto del 20 percento circa, cioè meno dell’inflazione. “Un servizio triplicato allo stesso prezzo”, ha ribadito Stroblmair.

Il più potente elaboratore centrale

Raiffeisen dispone della più potente unità di elaborazione (HOST) nell’area che spazia da Kufstein al lago di Garda. Il tempo medio di reazione è di 85 millisecondi per transazione e, in occasione delle chiusure di fine anno, l’HOST ha portato a termine 50 operazioni finanziarie complete al secondo. Per prevenire guasti e ridurre il rischio residuo, si dà molta importanza al massimo standard di sicurezza.

vai all'archivio