News

In visita dal presidente della giunta

In visita al presidente della giunta: il direttore del settore revisioni Robert Nicolussi, il direttore generale Paul Gasser, il presidente della giunta Luis Durnwalder e il presidente della Federazione Heiner Nicolussi-Leck.

Accompagnati dal presidente della Federazione Heiner Nicolussi-Leck, il direttore generale Paul Gasser e il direttore dell’area revisione Robert Nicolussi hanno recentemente fatto visita al presidente della giunta provinciale a palazzo Widmann. Obiettivo dell’incontro è stata la presentazione ufficiale del nuovo staff direttivo e uno scambio d’opinioni sui futuri temi caldi dell’attività cooperativa.

Durante il colloquio si è parlato, tra l’altro, anche della crisi finanziaria e dei suoi riflessi sull’economia altoatesina. “L’Alto Adige non è un’isola felice: per questo abbiamo dovuto attrezzarci per affrontare le conseguenze del rallentamento congiunturale”, ha affermato Durnwalder.

Il ruolo delle cooperative
In questo contesto, un ruolo particolare è rivestito dalle cooperative aderenti alla Federazione. “Rappresentano un importante pilastro della nostra economia, che dev’essere ulteriormente rafforzato”, ha spiegato il presidente della giunta. “Anche se la nostra struttura bancaria è solida, la fiducia nel sistema è stata minata e i mercati finanziari scossi violentemente”, ha aggiunto Durnwalder, ribadendo che, in una situazione simile, è importante che gli istituti di credito continuino a “irrorare” di liquidità l’economia locale.

Collaborazione fattiva con l’amministrazione provinciale
Il direttore generale Paul Gasser ha ribadito che la Federazione Raiffeisen farà tutto il possibile per assicurare la stabilità delle Casse aderenti ma che, alla luce della crisi finanziaria in atto, la priorità del settore pubblico dovrà essere posta sul rafforzamento delle cooperative di garanzia, al fine di assicurare un adeguato approvvigionamento di liquidità alle imprese. Infine, ha sostenuto che anche in futuro, Federazione Raiffeisen e amministrazione provinciale continueranno a collaborare fattivamente, come hanno sempre fatto.

vai all'archivio