News

50° anniversario della Eofrut di Termeno

Non fa parte delle più antiche cooperative frutticoltori della nostra Provincia, ma certamente di quelle che godono di maggiore successo. La metà di agosto di 50 anni fa ha fatto da sfondo all’inaugurazione di questa struttura: una buona occasione per festeggiare nel modo giusto quest’evento.

Furono 14 frutticoltori di Termeno che, due giorni prima di Ferragosto nel 1959, fondarono la Prima Società Agricola Cooperativa Frutticoltori ETOG che, poco più tardi, cambiò il nome in EOFRUT. “Hanno gettato le fondamenta di quest’azienda”, ha ricordato Erwin Bologna, presidente per lungo tempo della cooperativa, ai convenuti e agli ospiti d’onore che, a fine luglio, hanno accolto l’invito a questa manifestazione.

 

Investimenti
In seguito alla scelta del sistema di coltivazione ad alta densità da parte dei nuovi membri, negli anni ’70 la quantità di frutta è aumentata costantemente, così da rendere necessari nuovi investimenti e il graduale ampliamento del magazzino. Dopo la presentazione da parte del direttore Walter Thaler dei dati più importanti, il presidente della Giunta provinciale Luis Durnwalder ha espresso la sua soddisfazione riguardo all’efficiente gestione della cooperativa frutticola.

 

Nuovo presidente
Durnwalder ha lodato esplicitamente anche il lavoro del presidente Erwin Bologna, che ha vissuto in prima persona le fasi iniziali della cooperativa e che, alla sua direzione, ne ha seguito la storia e le sorti per oltre 40 anni, lasciando un’impronta decisiva. Nella prossima assemblea plenaria di novembre, Bologna non sarà a disposizione per una nuova candidatura. Anche il consigliere provinciale per l’agricoltura Hans Berger ha lodato il suo operato. “Grazie a un moderno assortimento di varietà siamo in grado di rispondere al meglio alle attuali esigenze del mercato”.

 

Dopo lo scioglimento, nel 2004, della cooperativa frutticola NeuSelifrut di Egna, oltre 100 soci sono passati alla vicina Eofrut, facendo così nascere l’esigenza di un magazzino capace di accogliere 700 vagoni. Oggi, questa cooperativa conta 322 soci, per un totale di 411 ettari di terreno coltivato a frutteti.

 

Energia rinnovabile
Anche la cooperativa frutticola Eofrut punta sull’energia rinnovabile, tanto che nel Natale del 2008 è stato collegato alla rete il nuovo impianto fotovoltaico posizionato sul tetto della struttura. Nell’ambito del risanamento programmato del tetto, quest’autunno è prevista l’integrazione di un secondo impianto, riducendo così le emissioni di CO2 di 600.000 kg all’anno.

vai all'archivio