News

L’asparago, un ortaggio delicato dalle mille risorse

Peter J.-Paschold dell’Istituto di ricerca di Geisenheim: “Lo stress è nocivo per le piante”.

A Terlano, la coltivazione degli asparagi è una tradizione di successo che si tramanda nel tempo. Il tema principale dell’annuale convegno organizzato dalla Cooperativa coltivatori asparagi era incentrato sulla coltivazione di questo pregiato ortaggio.

Il periodo vegetativo degli asparagi, che vedrà impegnati i coltivatori di Terlano, comincia tra poche settimane. Nel “triangolo degli asparagi”, che comprende Terlano, Vilpiano e Settequerce, l’ortaggio è coltivato sui terreni sabbiosi lungo l’Adige da 17 agricoltori che lavorano complessivamente nove ettari, per una produzione annua di 55 tonnellate.

Il primo anno è fondamentale
“Il primo anno vegetativo decide il buon esito dei raccolti successivi”, ci ha spiegato il Prof. Peter J.-Paschold dell’Istituto di ricerca Geisenheim im Rheingau, in occasione del convegno. Pertanto, è necessario evitare situazioni di stress eccessive, dovute a forti escursioni termiche o sbalzi d’umidità, che farebbero sviluppare alla pianta sostanze nocive. In caso di penuria d’acqua, invece, il trasporto degli zuccheri viene rallentato e la pianta non sviluppa sufficiente fogliame. Pertanto, al momento del raccolto, gli asparagi sono troppo sottili e non idonei alla vendita.

Concimazione mirata
Il Professor Paschold ha ribadito l’importanza di una fertilizzazione mirata delle piante. Oltre a quella organica, si può ricorrere anche alla concimazione minerale. “Tuttavia, è importante limitare la concimazione minerale a un livello minimo: in tal modo si proteggono l’ambiente e il nostro portafoglio”, ha aggiunto. Per accertare la composizione del suolo, può essere utile effettuare alcune analisi in diversi punti del terreno.

Membri della Cantina sociale
La Cooperativa coltivatori di asparagi si è posta l’obiettivo di diffondere la cultura di questo ortaggio, fornendo un servizio di consulenza agli agricoltori e organizzando a livello congiunto la vendita, la lavorazione e la commercializzazione. Negli anni scorsi, i coltivatori di asparagi sono stati accolti tra i membri della Cantina sociale di Terlano. “Un’iniziativa finalizzata a valorizzare il ruolo della coltivazione di asparagi”, ha affermato Georg Höller, Presidente della Cantina sociale di Terlano e lui stesso entusiasta coltivatore e cultore di questo ortaggio.

vai all'archivio