News

La Federazione Raiffeisen festeggia Konrad Palla

“Uno per tutti, tutti per uno”: Robert Nicolussi, responsabile del settore revisioni, il festeggiato Konrad Palla e il suo successore Paul Gasser, direttore generale.

Oltre 350 ospiti, provenienti sia dall’Italia che dall’estero, si sono dati appuntamento al Forum di Bressanone per partecipare alla festa in onore di Konrad Palla, per 30 anni direttore della Federazione Raiffeisen Alto Adige e ora ritiratosi a meritato riposo.

Dopo un aperitivo nel foyer, accompagnato dalla musica di un trio d’archi, una proiezione di diapositive sonore dal titolo “Raiffeisen, una storia di successo” ha dato inizio ai festeggiamenti, illustrando lo sviluppo del cooperativismo in Alto Adige e al tempo stesso la carriera professionale di Konrad Palla.

Un lunga storia di successi
Nel 1948, il 1° Statuto d’autonomia  conferì alla Regione Trentino-Alto Adige la competenza per la vigilanza e lo sviluppo del cooperativismo. Nel 1954 venne creata l’“Unione provinciale delle cooperative agricole altoatesine”, organo giuridico di tutela e revisione per tutte le cooperative. Nel 1960 l’Unione provinciale delle cooperative e la “Federazione delle Casse Raiffeisen” si unirono nella “Federazione Raiffeisen Alto Adige”. Il logo con le due teste di cavallo divenne il simbolo ufficiale della “famiglia” Raiffeisen. Nel 1973 venne fondata la Cassa Centrale Raiffeisen, che diventò ben presto l’istituto finanziario di riferimento per tutte le cooperative e associazioni.

Uno sviluppo positivo
Sotto la guida dei presidenti Josef Hölzl, Robert Rainer, Erich Kobler, Hans Nischler, Josef Gruber, Josef Gamper-Krautsamer e Baron Carl Eyrl, così come dei direttori Franz Kemenater e Paul von Guggenberg, la Federazione Raiffeisen si è progressivamente conformata allo sviluppo economico, ma è stato soprattutto il direttore Konrad Palla a rendere l’organizzazione un’impresa efficiente e ben ramificata.

Ricordi personali
Al momento dei discorsi, i sei responsabili di reparto hanno raccontato, con brevi aneddoti, le proprie esperienze personali di collaborazione con il direttore. Christian Tanner, responsabile dell’ufficio del personale, ha raccontato come Palla abbia condotto dure trattative salariali ma anche dimostrato una fiducia incrollabile nei propri collaboratori. “Orientato secondo le quattro virtù cardinali, ha sempre mantenuto uno stile e un atteggiamento impeccabili”, ha aggiunto Helmut Stroblmair, ex-responsabile del Sistema Informativo Raiffeisen.

Responsabilità
Il neo vescovo Karl Golser, anch’egli presente alla cerimonia, ha ricordato la responsabilità dell’uomo nei confronti del creato: “La natura va preservata anche nel rispetto delle generazioni successive: ciò è possibile solo attraverso un’amministrazione oculata e costante”.
Per quanto riguarda il programma d’intrattenimento, accanto alla famosa soprano bolzanina Sabina von Walther, si sono esibiti anche il cabarettista Dietmar Gamper e il complesso “Die Schmeichler”.

La festa per il pensionamento di Konrad Palla ha visto la partecipazione di oltre 350 ospiti d’onore, tra cui rappresentanti del clero, della politica, dell’economia, dirigenti delle federazioni associate e semplici soci.
vai all'archivio