News

La Federazione dell’energia va a Bruxelles

Il team di REV: il direttore Rudi Rienzner, il presidente Georg Wunderer e la segretaria Karin Ladurner.

A inizio di luglio, le aziende energetiche di medie dimensioni di Austria, Baviera, Assia e Alto Adige hanno dato vita a un’organizzazione-ombrello operante in tutta Europa, cui ha aderito anche la Federazione Raiffeisen dell’energia. Dall’autunno prossimo, la nuova lobby energetica disporrà di una sede distaccata a Bruxelles.

Presidente della nuova Federazione europea è stato nominato Fritz Schweiger (Germania), mentre vicepresidenti saranno Paul Kiendle (Austria) e il direttore di REV, Rudi Rienzner.

Portavoce a Bruxelles
L’organizzazione-ombrello persegue l’obiettivo di dare maggiore rappresentanza alle aziende di medie dimensioni operanti nel settore energetico. “Abbiamo avuto modo di costatare che Bruxelles non è adeguatamente informata sull’eccellente lavoro svolto dai produttori energetici di medie dimensioni”, ha affermato Rudi Rienzner. E, invece, proprio queste aziende si distinguono in fatto di prestazioni, affidabilità e servizio clienti.

Crescente complessità
In passato, alcune delle aziende aderenti avevano già dato vita ad alcune libere associazioni a Bruxelles. Tuttavia, di pari passo con la crescente complessità del settore energetico e delle rafforzate competenze dell’UE in materia, si è reso necessario un maggior coinvolgimento in loco. Attraverso la costituzione della Federazione, sarà possibile affrontare in maniera rapida ed efficiente le tematiche più scottanti.

Nuovi uffici
La Federazione Raiffeisen dell’energia ha acquisito nuovi uffici al pianterreno della Raiffeisenhaus bolzanina. Il trasloco è divenuto indispensabile a causa del crescente numero di soci e dell’ampliamento dei servizi: oggi, infatti, REV assiste i suoi soci nella conversione ai contatori digitali e nell’imminente assegnazione delle concessioni per la distribuzione.

Crescita costante
L’obiettivo della Federazione Raiffeisen dell’energia è quello di rappresentare le aziende e le cooperative di medie dimensioni operanti nel settore energetico, favorendo la costituzione di nuove imprese. Al momento della sua fondazione, nel dicembre 2006, REV contava 53 soci, mentre oggi il numero degli aderenti è cresciuto a 110, tra cui anche grandi cooperative energetiche di Veneto, Valle d’Aosta e Lombardia.

vai all'archivio