News

La cooperativa, una forma giuridica promettente

Robert Nicolussi durante la relazione davanti ai membri dell’SBB.

Nel mese di dicembre, in collaborazione con l'Unione Agricoltori e Coltivatori diretti Sudtirolesi (Südtiroler Bauernbund, SBB), la Federazione Raiffeisen ha organizzato un corso di aggiornamento della durata di 3 giorni finalizzato a illustrare vantaggi, creazione e struttura della forma d’impresa “cooperativa”.

Il corso era rivolto ai nuovi membri del Consiglio d’Amministrazione e del Consiglio di vigilanza, ma anche a tutti i soci che desideravano conoscere meglio la propria cooperativa. L’obiettivo era quello di fornire una panoramica sul cooperativismo, esporne le principali norme giuridiche e statutarie e illustrare i vantaggi del modello cooperativo. Leo Tiefenthaler, presidente della SBB-Weiterbildungs- genossenschaft, nella sua introduzione ha evidenziato la positiva collaborazione tra Federazione Raiffeisen e Unione Agricoltori.

Conoscenze di base
Robert Nicolussi, responsabile del settore vigilanza e vicedirettore della Federazione Raiffeisen, ha parlato dei “Fondamenti e pilastri di una cooperativa”, sviluppando il quesito: “Cosa significa essere soci di una cooperativa?”. Walter Schullian, invece, del settore consulenza aziendale, ha trattato i temi della contabilità e del bilancio. Infine, Michael Obrist, consulente del reparto legale, ha presentato i diversi organi della cooperativa, evidenziandone le principali competenze e responsabilità in ambito normativo.

Una solida formazione
Nella sua relazione il presidente della SBB, Georg Mair, ha sottolineato la necessità di una buona e consolidata formazione degli organi decisionali all’interno delle cooperative. “I partecipanti, in prevalenza nuovi consiglieri di cooperative agricole, grazie alle conoscenze acquisite potranno svolgere il loro compito in modo migliore e più responsabile”, ha concluso Robert Nicolussi.

vai all'archivio