News

Gli organi delle cooperative - parte 1^: l’assemblea generale

Alois Zelger, Direttore generale del Reparto legale della Federazione Raiffeisen

L’assemblea generale è probabilmente l’organo della cooperativa più importante per i soci, poiché ognuno di loro vi ha diritto di voto. Ce ne parla il dott. Alois Zelger, Direttore del Reparto legale della Federazione Raiffeisen.

L’assemblea ordinaria deve riunirsi almeno una volta l’anno, entro 120 giorni dalla chiusura del bilancio annuale, su convocazione del Consiglio d’Amministrazione. Inoltre, l’assemblea può essere convocata anche ogni qual volta il CdA o almeno un decimo dei membri con diritto di voto lo ritengano necessario.

Diritto di voto
Hanno diritto di voto tutti coloro che sono registrati come membri da almeno 90 giorni, indipendentemente dal grado di partecipazione.

Votazione
Le votazioni avvengono per alzata di mano, per acclamazione o per mezzo di schede elettorali. Poiché esistono norme che prevedono una votazione palese, l’ammissibilità di votazioni segrete è perlomeno dubbia. Nonostante ciò, questa forma è spesso utilizzata per le elezioni del Consiglio d’Amministrazione, poiché in questo caso ogni membro ha, solitamente, a disposizione tanti voti nominali quanti sono i membri del CdA.

Funzioni dell' assemblea ordinaria di una cooperativa:

  • approva, a fine anno, il bilancio, il rendiconto finanziario e la relazione sulla gestione
  • nomina il CdA e, eventualmente, il consiglio di vigilanza
  • in una società cooperativa per azioni, nomina il revisore dei conti, qualora essa non faccia parte di una federazione riconosciuta e gli statuti non affidino questa funzione al CdA
  • può sollevare il CdA in ogni momento; se questo accade senza una giusta causa, può essere tenuta a un risarcimento danni
  • fissa gli stipendi per il CdA e il consiglio di vigilanza
  • fissa, eventualmente, su proposta del CdA, il sovrapprezzo che ogni nuovo socio deve versare oltre alla quota di partecipazione

L’assemblea non ha facoltà d’influenzare direttamente la gestione dell’azienda, che è di sola competenza del CdA.

L’assemblea straordinaria delibera riguardo a modifiche dello statuto e, di solito, in caso di fusioni o scissioni aziendali.

Ogni membro ha diritto di voto nell’assemblea, indipendentemente dalla sua quota di partecipazione.
vai all'archivio