News

Assemblea Raiffeisen: anno record per le cooperative

Peter Hechenberger e Arnulf Perkounigg hanno insignito Konrad Palla di un’importante onorificenza.

Venerdì scorso, nella tradizionale cornice della Raiffeisenhaus bolzanina, ha avuto luogo l’annuale assemblea generale della Federazione Cooperative Raiffeisen, in cui è stato presentato un bilancio eccellente per il settore delle cooperative.

“Possiamo tranquillamente affermare che, per le cooperative agricole, il 2007 è stato davvero un anno record”, ha sostenuto Konrad Palla, direttore della Federazione Raiffeisen, nel suo discorso di fronte all’assemblea generale. I dati di bilancio presentati ai delegati sono chiari: sia le cooperative ortofrutticole, sia quelle vinicole e lattiere hanno chiuso un esercizio molto soddisfacente.

Maggiori realizzi
Nelle cooperative ortofrutticole, la quantità di merce consegnata è rimasta praticamente invariata rispetto al 2007, mentre i prezzi di mercato hanno fatto segnare un ottimo andamento, facendo così incrementare i ricavi di oltre il 20%. La vendemmia 2006 ha portato nelle cantine sociali il 7,5% in più di uve e, anche in questo caso, l’andamento dei prezzi è stato più che favorevole: in media, il prezzo di realizzo per litro di vino si è attestato a un livello superiore di quasi il 9% rispetto a quello dell’anno precedente.

Meno latte
Mentre negli anni scorsi il quantitativo di latte consegnato era costantemente in crescita, nel 2007 il trend si è interrotto e, per la prima volta, si è osservata una flessione del 3,2%. Tuttavia, le cooperative lattiere altoatesine hanno saputo sfruttare l’aumento di prezzi registrato in tutt’Europa, incrementando i ricavi netti del latte e i suoi derivati complessivamente di oltre l’11%.

Inversione di tendenza
Le 51 banche cooperative hanno consolidato la loro posizione di leadership a livello locale. Per la prima volta dopo 18 anni, l’andamento di raccolta e impieghi ha subito un’inversione di tendenza: i depositi della clientela, inclusi i contratti di pronti contro termine, sono aumentati del 7,7%, mentre le concessioni creditizie solo del 2,2%. “Ciò ha portato a un sensibile miglioramento della liquidità”, ha commentato Palla, ammonendo che “l’andamento degli impieghi nella nostra Provincia fa presagire, ormai da anni, che stiamo andando incontro a una bolla economica”.

112.000 soci

Delle 942 società cooperative denunciate al registro provinciale al 31 dicembre 2007, ben il 37 percento aderivano alla Federazione Raiffeisen. Il numero dei soci individuali ha fatto segnare un incremento di circa 2 punti percentuali, superando le 112.000 unità. “Le cooperative non sono normali imprese economiche”, ha ribadito il presidente Nicolussi-Leck nel suo discorso. “Non possono essere acquistate, e questo fatto infastidisce gli speculatori che agiscono sui mercati azionari”. Il presidente ha rivolto quindi un appello alla giunta provinciale, affinché si adoperi per una riduzione degli eccessivi oneri burocratici. “Sono proprio le piccole cooperative a soffrirne di più”, ha concluso Nicolussi-Leck.

Onorificenze
Al termine dell’assemblea, Arnulf Perkounigg e Peter Hechenberger, rispettivamente direttore e presidente della Federazione Raiffeisen del Tirolo, hanno consegnato un’importante onorificenza a Konrad Palla. Nel suo discorso d’encomio, Hechenberger ha affermato che “si tratta di un segno di riconoscimento per i particolari servigi resi da Palla, nel lungo rapporto di collaborazione con le cooperative tirolesi”. Dopo 43 anni di servizio presso la Federazione, di cui 31 in veste di direttore, alla fine dello scorso anno Konrad Palla si è ritirato in pensione.

L'assemblea generale raccolta nel padiglione della Raiffeisenhaus bolzanina: sul palco, il presidente Heiner Nicolussi-Leck.
vai all'archivio