News

Apertura ufficiale della stagione degli asparagi a Terlano

Spillatura simbolica sul piazzale delle feste di Terlano: la regina degli asparagi Silvia Pflanzelter circondata dal Senatore Manfred Pinzger, da Rudi Christof (HGV) e dall’Assessore provinciale Hans Berger.

Al nome di Terlano non si associa più soltanto un eccellente vino bianco, bensì anche la coltivazione di questa pianta che, negli ultimi anni, è stata costantemente incrementata in questa località e nei suoi dintorni. A inizio aprile si è aperta ufficialmente la 25a stagione degli asparagi.

Il triangolo tra Vilpiano, Settequercie e Terlano ha una tradizione secolare in tema di coltivazione degli asparagi. Già alla fine del 19° secolo, Terlano era una meta turistica molto amata dai bolzanini che vi si recavano per gustarne gli asparagi. “È così che è nata la salsa bolzanina!”, ha affermato Helmut Huber, Presidente dell’Associazione Turistica di Terlano, in occasione dell’apertura della stagione sul piazzale delle feste di Terlano.

La coltivazione cresce
A tutela e a garanzia della qualità dell’asparago di Terlano, nel 1996 è stata fondata l’unione “Arbeitsgemeinschaft Spargelbau Terlan”, di cui oggi fanno parte 18 coltivatori d’asparagi per un totale di circa 12 ettari di terreno, 2 in più rispetto allo scorso anno. Con l’appellativo principesco di “Margarete”, l’ultima reggente del Tirolo che dimorava a Castel Casanova sulle pendici sopra Terlano, nella Cantina di Terlano e in negozi selezionati vengono venduti ben 60.000 kg di asparagi come prodotto di qualità. Circa 15.000 kg sono destinati ai consumatori privati, mentre il resto va ai ristoratori.

Un piacere del palato davvero sano
Oltre al suo sapore delizioso, l’asparago è ricco di sostanze benefiche per la salute quali l’acido aspartico, importanti vitamine e sali minerali come calcio, fosforo e potassio. A completarne il piacere della degustazione non deve mancare, naturalmente, il Sauvignon di Terlano. “Con il suo bouquet delicato e complesso, ricorda le giovani foglie di pomodoro e i frutti tropicali”, spiega l’enologo della Cantina di Terlano Rudi Kofler, mentre il Presidente Georg Höller, lui stesso coltivatore di asparagi, aggiunge: “Vino e asparagi sono inscindibili!”

La nuova regina degli asparagi
Con l’apertura della stagione degli asparagi, è stata incoronata anche una nuova reginetta: Gaby Puff, collaboratrice della Cassa Raiffeisen di Terlano, ha passato lo scettro a Silvia Pflanzelter, che ricoprirà questa carica per due anni.
Durante l’intera stagione, l’Associazione Turistica di Terlano organizzerà escursioni gastronomiche, che prevedono anche la visita della chiesa parrocchiale, nonché di un campo d’asparagi e della Cantina Produttori Terlano.

vai all'archivio