News

AAA cercasi rifornimento energetico decentralizzato

Il Presidente Georg Wunderer e Rudi Rienzner, Direttore di REV, invitano la Giunta Provinciale alla cooperazione.

In occasione dell’assemblea ordinaria della Federazione dell’Energia Raiffeisen è stato presentato un bilancio positivo: il numero dei soci è in costante crescita e i servizi sono stati ampliati. Un futuro promettente per la Federazione.

In occasione della seconda assemblea ordinaria generale della Federazione Raiffeisen dell’Energia, il suo Presidente Georg Wunderer s’è pronunciato a favore d’una decentralizzazione dei mercati energetici. “Da decenni, centrali di teleriscaldamento ed elettriche garantiscono in Alto Adige un rifornimento energetico ecologico”, ha affermato Wunderer. Ecco perché queste aziende hanno ricevuto “particolari agevolazioni e sostegni”, anche da parte della Provincia: aiuti che, attualmente, risultano insufficienti.

 

Snellimento della burocrazia

Nel corso della sua relazione, Wunderer ha criticato la “burocrazia arrogante” e il fatto che l’energia idroelettrica venga introitata da Provincia e Comuni. I piccoli fornitori d’energia dipendenti da quella idroelettrica, sarebbero così svantaggiati, mentre Wunderer s’è pronunciato a favore d’una cooperazione tra aziende energetiche, organizzate sottoforma di cooperativa e privatistica, SEL Spa e le amministrazioni pubbliche. “La svolta verso un approvvigionamento energetico sostenibile non avverrà per mezzo di sistemi centralistici”, ha sottolineato.

 

Sviluppo

A partire dalla sua fondazione nel dicembre 2006, la Federazione Raiffeisen dell’Energia rappresenta aziende e cooperative di medie dimensioni, operanti nel settore energetico. Inoltre, REV promuove la fondazione di nuove aziende e cooperative energetiche oltre i confini della Provincia: tra i suoi 115 soci annovera già otto grandi cooperative di Veneto, Valle d’Aosta e Lombardia.

 

Una filiale a Bruxelles

Insieme all’Associazione delle aziende elettriche austriache e a quella delle cooperative energetiche bavaresi, REV partecipa attualmente alla costituzione d’una federazione europea di piccole e medie cooperative e aziende, operanti nella distribuzione energetica. A partire dal prossimo autunno, sarà aperta una sede distaccata a Bruxelles: “Per noi, questo è un passo importante”, ha affermato Rienzner, “Solo un’attività di lobby può rappresentare in modo esauriente i nostri interessi”.

 

Nuovi servizi

L’offerta di servizi della Federazione viene costantemente ampliata. Dal 1° gennaio, i soci REV possono avvalersi dei servizi convenienti dell’azienda IT Infosyn di Bressanone, in materia di stipula di contratti, di rilevamento dei consumi o dei pagamenti.

L’azienda Elettrogreen, con sede a Genova, si fa invece carico della vendita dell’energia in eccedenza e della distribuzione dei “certificati verdi”, spettanti a tutti gli utenti di fonti energetiche rinnovabili.

vai all'archivio