• Nel 1946, due Casse Raiffeisen, una cantina sociale e due consorzi costituiscono la “Federazione principale delle società cooperative agricole” e, nello stesso anno, 14 Casse Raiffeisen si uniscono per dare vita alla “Federazione delle Casse Raiffeisen”.
  • Nel 1954, nasce la “Federazione provinciale delle società cooperative agricole altoatesine”: questo organo di revisione del Sistema Raiffeisen condividerà gli uffici con la Federazione delle Casse Raiffeisen.
  • Nel 1960, ha luogo la fusione: il 17 gennaio, la Federazione delle Casse Raiffeisen viene incorporata dalla Federazione principale delle società cooperative agricole, che prende il nome di “Federazione Cooperative Raiffeisen dell’Alto Adige”.
  • 13 gennaio 1968: s’ inaugura la Raiffeisenhaus. Alla presenza del vescovo mons. Joseph Gargitter e del presidente della Giunta provinciale Silvius Magnago, l’edificio amministrativo di nuova realizzazione, ubicato in Via Raiffeisen 2 a Bolzano, viene inaugurato ufficialmente, diventando la sede di numerose federazioni e cooperative agricole. Inizialmente, la Federazione Raiffeisen occuperà solo alcuni uffici al terzo piano ma, nel corso degli anni, svilupperà costantemente l’attività e amplierà le proprie competenze, grazie alla creazione di nuovi reparti specialistici.
  • Nel 1970, la Federazione Cooperative Raiffeisen fonda un “centro di calcolo interno che sfrutta le possibilità offerte dall’elaborazione elettronica dei dati”, quello che oggi è il Sistema Informativo Raiffeisen, divenuto il maggior reparto della Federazione.
  • Il 14 giugno 1973 si costituisce la Cassa Centrale Raiffeisen dell’Alto Adige SpA. Il Ministero del Tesoro, facendo riferimento al “Pacchetto”, approva la realizzazione di un istituto centrale per le Casse Raiffeisen altoatesine, che nel 1994 cambierà la propria denominazione tedesca (da “Raiffeisen Zentralkasse Südtirol” a “Raiffeisen Landesbank”). Nel corso dei decenni successivi, si affermerà quale istituto monetario e creditizio centrale per le società cooperative e le diverse federazioni.
  • 1989: le Casse Raiffeisen festeggiano i primi cent’anni. Esattamente un secolo prima, a Rina di Badia (allora Welschellen), era stata fondata la prima Cassa Raiffeisen. L’intera Organizzazione Raiffeisen festeggia questa ricorrenza, cogliendo l’occasione per una profonda riflessione sulle proprie radici storiche. Di fronte alla Raiffeisenhaus viene eretto un busto in ricordo del riformatore sociale tedesco Friedrich Wilhelm Raiffeisen e, contemporaneamente, viene pubblicato il volume “100 Jahre Raiffeisenkassen in Südtirol” (I cent’anni delle Casse Raiffeisen in Alto Adige, NdT) a cura del direttore Konrad Palla.
  • 1990: nasce Raiffeisen Servizi Assicurativi. La Federazione Cooperative istituisce Raiffeisen Servizi Assicurativi, quale agenzia generale del partner italiano Assimoco. Ai clienti delle Casse Raiffeisen può essere così offerto un pacchetto assicurativo completo, che li tutela da ogni evenienza. Tra i clienti si annoverano molte istituzioni, associazioni e federazioni altoatesine. La quota di mercato attuale si attesta al 16 percento.
  • 1993: prende il via la cooperazione con Tirolo e Baviera. Dal 1993, la Federazione Raiffeisen collabora strettamente con le omologhe strutture tirolesi e bavaresi; da tale cooperazione ha origine l’“Istituto internazionale di ricerca cooperativa dell’arco alpino”, costituito nel 1995 a Innsbruck, che tra i soci fondatori annovera le Federazioni Cooperative di Alto Adige e Tirolo, la Raiffeisen-Landesbank del Tirolo e l’Università di Innsbruck. Obiettivo di tale associazione è la promozione della collaborazione transfrontaliera, l’approfondimento di tematiche cooperative e lo sviluppo di soluzioni ad hoc.
  • Autunno 2009: nasce il comitato di coordinamento delle cooperative e delle federazioni agricole. Su iniziativa della Federazione Cooperative, viene costituito il “Comitato di coordinamento dell’agricoltura Raiffeisen”, che trae ispirazione dall’analogo organismo, fondato nel 1989 per conto dell’Organizzazione Monetaria Raiffeisen. Quest’ultimo ha il compito di coordinare compiti e funzioni assunti dalla Federazione Raiffeisen in veste di organo specialistico per l’intera organizzazione. L’obiettivo del nuovo comitato, il cui ruolo è esclusivamente di tipo consultivo, è quello di migliorare e favorire la comunicazione interna, al fine di promuovere le questioni che stanno a cuore ai suoi membri.
  • 6 luglio 2012: affissione di una targa commemorativa alla “Casa blu” di Bolzano Costruita nel 1912, la “Casa blu”, all’epoca, accoglieva la Federazione delle associazioni Raiffeisen e delle cooperative agricole del Tirolo tedesco, essendo così la sede del movimento cooperativo. La svolta avvenne nel 1926, con l’occupazione dell’edificio da parte della corporazione degli agricoltori: con la presa di potere del fascismo, venne sancita la fine del cooperativismo Raiffeisen, slegato dai partiti politici, cui seguì l’esproprio della casa cooperativa e la distruzione della “Zentralkasse”, nel corso di un’aggressione squadrista durante l’assemblea generale del 1927. La tavola commemorativa ricorda i drammatici eventi di quegli anni.