Cenni storici

In Alto Adige il cooperativismo, le cui origini affondano nella seconda metà del 19° secolo, riveste un importante significato socioeconomico. A quell’epoca, l’obiettivo primario era fornire supporto alla popolazione rurale, impoverita a causa del processo d’industrializzazione, garantendo la loro sussistenza e creando benessere. Fu così che ebbero origine le cooperative agricole, energetiche e creditizie, che diedero un impulso decisivo allo sviluppo della regione: la prima cooperativa lattiera fu fondata nel 1871 a Villabassa, la prima associazione di casse di risparmio e prestiti nacque nel 1889 in Val Badia sotto l’egida del parroco locale Josef Dasser e la prima cooperativa frutticola vide la luce nel 1893 a Merano.